Caricamento in corso... Si prega di attendere.
Arte Italiana Allestimenti Scenografie

Scenario ed Allestimento. Gli elementi della scenografia perfetta

Scenario ed Allestimento. Gli elementi della scenografia perfetta

Per prima cosa parliamo di "scenario". L'obiettivo per cui la scenografia viene creata non è quello di presentarsi come allestimento imponente, ma quello di fungere da ambientazione appropriata alla alla creazione di suggestioni visive convincenti, efficaci e dense di significati.

Quali sono gli elementi di una scenografia o scenario perfetto?

  • Deve essere adatta alle dimensioni e alle opportunità offerte dallo studio in cui viene collocata
  • Deve essere abbastanza solida per risultare maneggevole, facile da trasportare e da immagazzinare;
  • Deve offrire un ambiente sicuro sia agli artisti che inscenano lo spettacolo, sia ai membri dell'equipe;
  • Deve essere costruita in modo conforme al bilancio preventivato dalla produzione;
  • Deve saper evocare un'atmosfera appropriata;
  • Deve essere in linea con lo stile e con il tema trattato, in modo che il pubblico lo identifichi subito.

​Una scenografia può rivelarsi estremamente attraente e tuttavia non essere adatta alla meccanica della produzione. Essa deve fornire un comodo ambiente di lavoro che possa offrire condizioni ottimali per l’azione, la ripresa, l’illuminazione e il suono e consentire al gruppo di produzione di lavorare con efficacia.

L’attore deve trovarsi a suo agio: le sedie devono essere veramente comode, le scale debbono essere facili da usare, le porte debbono aprirsi e chiudersi facilmente.

La scenografia deve adattarsi all’allestimento che il regista ha in mente: per esempio, una fuga di archi ariosi ripresi da lontano dà luogo a una bella immagine (campo lungo), ma se il regista sceglie le riprese ravvicinate per concentrare l’attenzione sull’espressione degli attori, gli stessi archi possono apparire sullo schermo semplicemente come pali verticali.

Poiché l’allestimento scenico e l’illuminazione sono opera di persone differenti, è indispensabile che questi specialisti lavorino in stretto coordinamento, altrimenti si rischia che uno di essi agisca inconsapevolmente a discapito dell’altro. Anche il tecnico del suono ha bisogno della collaborazione dello scenografo: un set di altezza limitata potrebbe impedire al microfonista di avvicinare la giraffa nei punti in cui si trovano gli attori.

Design Oggettistica e Ambienti

Design Oggettistica e Ambienti
KOMPRESA - Realizzazione siti per le PMI